Associazione Aphelion - per aspera ad astra -
Associazione Aphelion- per aspera ad astra -  

Breve storia di Castelgrande

Il luogo fu abitato fin dal V – IV secolo a.c., in contrada Montenuovo, infatti vi sono i resti di un antico abitato. “Castrum Grandinis” nel Medioevo fu feudo della Contea di Conza, posseduto dai conti di Balvano nell'età Normanno-Sveva. Nel 1496, dopo essere stato per breve tempo degli Sforza, fu assegnato ai Carafa di Stigliano e poi ai D'Anna di Laviano.

Nelle vicinanze del paese è possibile ammirare gli ultimi ruderi del Castello Angioino e la Porta San Giovanni dell'antica cinta muraria.

Degni di nota e situati nel centro storico del paese sono gli antichi portali dei palazzi con decorazioni in pietra scolpita ed intagliata tra cui spicca palazzo Cianci, costruito agli inizi del 1600, con un portone in stile barocco su cui è visibile un rilevante fregio.

Interessante nella zona è la cappella di Santa Maria di Costantinopoli, costruita nel 1200, nel cui interno sono conservate opere d'arte del XVI e XVII sec. e un altorilievo raffigurante la Madonna di Costantinopoli.

Nel territorio sono presenti due aree archeologiche: la prima in località "Cannalicchio", in cui sono stati rinvenuti resti di un villaggio risalente al periodo del Bronzo e la seconda su "Monte Giano" in cui sono stati scoperti frammenti di ceramica del periodo ellenistico.

Per ulteriori approfondimenti  potete consultare il libro "Castrum de Grandis" volume I e volume II di Don Francesco Masi edizioni Adafor , dove sono riportati spunti ed aneddoti interessanti che riguardano le origini storico culturali di Castelgrande.

 

Il nostro indirizzo

Associazione Aphelion
Via Fuori Corso Gasparrini, 36
85050 Castelgrande (PZ)

CF 96075610764

tel  349 1442519 - 338 3245190

info@associazioneaphelion.it

Stampa Stampa | Mappa del sito
© Associazione Aphelion Via Fuori Corso Gasparrini, 36 - 85050 Castelgrande (PZ) Cod. Fisc. 96075610764